1. Risveglio Arce: “Abbiamo vinto con l’orgoglio”

    12 dicembre 2017 by emiliano adinolfi

    Dopo cinque sconfitte consecutive ed una classifica diventata decisamente preoccupante, l’Arce ha ritrovato il successo nella sfida interna contro il Latina Scalo Sermoneta. Non una semplice vittoria, sia perchè arrivata in un momento decisivo della stagione sia per il valore degli avversari che arrivavano al De Santis da primi della classe. Un’Arce che, dopo il vantaggio iniziale, ha subìto la rimonta con tanto di sorpasso da parte dei nerazzurri e, giocando per più di un tempo con l’uomo in meno per l’espulsione del neoacquisto Marraffino, ha saputo reagire nella ripresa ribaltando il team pontino con le reti di Spila e Pellino.  A tornare sul match contro il Sermoneta è il tecnico Emiliano Adinolfi, ai suoi primi tre punti all’attivo dal suo arrivo sulla panchina gialloblù. “Ieri abbiamo giocato la gara della disperazione, per la complicatissima situazione di classifica e per le insidie del terreno di gioco, sicuramente non in perfette condizioni. Aspettavamo una vittoria di questo tipo ormai da tempo ed ora deve essere per noi un trampolino di lancio in vista delle prossime due partite che saranno fondamentali per continuare a credere in questa salvezza. Ieri i ragazzi ci hanno messo orgoglio più di ogni altra componente, siamo andati in vantaggio ma poi, con l’espulsione di Marraffino ci siamo ritrovati sotto nel punteggio. La squadra però non ha mollato riuscendo ad ottenere una grandissima vittoria, anche in considerazione del valore dei nostri avversari. Purtroppo abbiamo ancora degli indisponibili ma cercheremo di rinforzarci ulteriormente e soprattutto nel reparto difensivo dove abbiamo ancora delle carenze. Adesso mi auguro di poterci ripetere nelle prossime due partite sperando di chiudere il girone di andata con una classifica che ci permetta poi di ripartire con più serenità”.


  2. Arce-Adinolfi: “Proveremo subito ad invertire la rotta”

    by emiliano adinolfi

    Arrivata l’ufficialità di Emiliano Adinolfi come nuovo allenatore dell’Arce, il tecnico di Ceccano inizierà da oggi pomeriggio la sua nuova avventura in gialloblù dirigendo il primo allenamento. Un’Arce che, scottata dalle ultime prestazioni e risultati, proverà sin da domenica prossima a cambiare marcia nell’ostica trasferta di Bellagra. “Sono felice di accettare questa nuova sfida – dichiara il tecnico ciociaro – classifica e risultati alla mano cercheremo subito invertire la tendenza. Adesso, in questi primi giorni, osserveremo l’ambiente a 360° e vedremo come intervenire, anche in virtù del mercato di dicembre con le prossime tre partite che saranno un bel banco di prova in questo senso. Conosco già 7/8 elementi della rosa e senza dubbio questo è un buon vantaggio avendoli allenati in passato. Valuteremo attentamente la nostra situazione cercando di venirne a capo quanto prima”.


  3. Il Roccasecca di mister Adinolfi festeggia la salvezza

    1 maggio 2017 by emiliano adinolfi

    Il Cedial reagisce troppo tardi: il Roccasecca si salva con una giornata d’anticipo.La formazione di Emiliano Adinolfi festeggia il mantenimento della categoria nel girone b dell’eccellenza laziale; con il Lido dei Pini basta il primo tempo.Il Roccasecca centra la salvezza, in virtù dei tr punti conquistati con il Cedial Lido Dei Pini, sconfitto per 2-1. Nel primo tempo i ragazzi di Adinolfi passano prima in vantaggio con Ricci, per poi raddoppiare poco prima del duplice fischio con Di Roberto. Il Cedial prova a controbbattere nella ripresa, riuscendoci solo nel finale con la rete di Laghigna, che non basta.Raggiunge quota 40 punti in classifica evitando i playout con una giornata d’anticipo condannando Arce Morolo ed Itri agli spareggi.Nell’ultima giornata del campionato i ragazzi di Mister Adinolfi faranno visita alla Vis Artena in piena corsa per il secondo posto insieme all’Audace e al Colleferro.

     

    Foto


  4. Roccasecca, il nuovo allenatore è Adinolfi

    29 dicembre 2016 by emiliano adinolfi

    Il club ha ufficializzato l’allenatore della prossima stagione.

    Il Roccasecca ha scelto il nuovo allenatore: si tratta di Emiliano Adinolfi, ex Morolo. Lo ha annunciato la società con la seguente nota tramite il proprio profilo Facebook: ”Roccasecca: Emiliano Adinolfi è il nuovo allenatore! L’ormai ex tecnico del Morolo, dopo aver raggiunto l’accordo con la società, siederà sulla panchina della prima squadra per la prossima stagione. Al mister, gli auguri di un buon campionato e buon lavoro”.

    DICHIARAZIONI - Il nuovo tecnico si è presentato così: “Roccasecca è una società ambiziosa,una piazza importante con un grande senso di appartenenza. La domenica in casa c’è entusiasmo e questo è un fattore positivo. La squadra si rinforzerà in ogni reparto,con calciatori giovani e motivati che dovranno innanzitutto essere uomini e poi calciatori. L’organico attuale è un ottima base per programmare la nuova stagione; c’è il giusto equilibrio tra giocatori esperti e di prospettiva. Per gli under, avere giovani di Roccasecca con esperienza nella categoria è un grande vantaggio che premia il lavoro di crescita della società svolto negli anni precedenti nel settore giovanile. La mia fonte di ispirazione è il calcio italiano,gli allenatori italiani. Studiare con interesse il calcio moderno,la metodologia del calcio spagnolo e la cultura calcistica del calcio inglese,senza snaturare le tradizioni calcistiche del nostro paese. La mia squadra dovrà essere solida,compatta,offensiva.Il sistema di gioco è importante ma prima contano le idee, i concetti,la mentalità. Difetti e pregi non riesco ad elencarli,sicuramente l’umiltà e le motivazioni sono valori fondamentali nel calcio, ma sopratutto nella vita di tutti i giorni. Aspettiamo il lavoro di questa finestra di mercato per rinforzare la rosa attuale e poi decidere che campionato fare. La dirigenza vuole fare bene quest’anno e sono sicuro che insieme si possa fare un grande lavoro”.


  5. Mister Adinolfi sul Morolo: “Siamo in linea con gli obiettivi prefissati”

    15 aprile 2016 by emiliano adinolfi

    Foto

     

     

     

     

     

     

     

    Giunti alla pausa delle festività pasquali, per il Morolo è tempo di tracciare un piccolo bilancio in vista delle ultime sei giornate della stagione (cinque per i lepini che alla ripresa delle operazioni avranno un turno di riposo). 

    L’ultimo periodo si è rivelato estremamente positivo per la compagine bianco-rossa, imbattuta da nove gare, avendo raccolto cinque vittorie e quattro pareggi. 
    Mister Adinolfi appare soddisfatto di quanto fatto in questa stagione: «Il nostro obiettivo – dice l’allenatore dei lepini – era quello di centrare un salvezza tranquilla e mi sembra che finora siamo in perfetta linea con quanto prefissato. Ci sono stati dei momenti complicati, specie quando la squadra non poteva disporre di tutti gli effettivi, ma abbiamo sempre lavorato con umiltà senza fare proclami a nessuno». 
    Come accennato in precedenza, il Morolo viene da una striscia positiva di otto risultati utili, sintomo di una sicurezza mentale oltreché tecnica: «C’è stato un momento in cui le cose non giravano per il verso giusto ed è stato allora che è scattata una scintilla nella squadra. Abbiamo acquisito maggiore fiducia nei nostri mezzi e ciò ha portato ad un cambio di mentalità. I veterani hanno dato una grande mano al resto della squadra e alla fine i risultati sono cominciati ad arrivare».
    L’apporto dato dagli età di lega è stato altresì importante, sintomo che la società si è mossa bene sul fronte giovani: «Lo staff tecnico e la società hanno lavorato molto bene da questo punto di vista, molti osservatori hanno visionato i nostri ragazzi e questa cosa ci inorgoglisce. Anche nelle Juniores di Mister Norberto Di Pofi stiamo facendo molto bene, attualmente siamo secondi». 
    Gli obiettivi per questo rush finale sono chiari e semplici: «Naturalmente ci auguriamo di continuare la striscia positiva e di scavalcare più squadre possibili in graduatoria. Ci aspetteranno partite complicate, ma ci faremo trovare pronti. Inoltre, se tutto andrà secondo i piani, mi piacerebbe dare più spazio ai giovani e a chi ha giocato di meno».
    Nonostante la giovane età, coach Adinolfi ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per costruirsi una brillante carriera da allenatore, ma per adesso cerca di non guardare troppo avanti: «Per me è stato motivo di grande orgoglio aver raggiunto, a trentacinque anni, il traguardo delle centocinquanta panchine consecutive in Eccellenza. Inoltre, sia a Ceccano che a Morolo ho sempre centrato gli obiettivi stagionali. Attualmente, il mio unico pensiero è quello di fare bene con questa società».

    fonte ciociariaoggisport